Sapevate che…

☆ ☆ ☆

per entrare in contatto con il proprio sé e risvegliare il proprio inconscio

Il soggetto è il sale, che è in contatto con la terra, e quindi per poter “risvegliare” il proprio inconscio, aiutatevi a mangiare con poco sale. Provateci per un periodio a medio / lungo termine.

Otterrete benefici significativi, sopratutto per chi ha già intrapreso un percorso spirituale, meditativo e centrato su di sé.


☆ ☆ ☆

per predire quanto tempo manca ad un determinato avvenimento

Dai tempi più antichi le tenere donzelle per predire quanto tempo mancava a un determinato avvenimento, come per esempio tra quanti anni si sarebbero sposate, o tra quanto avrebbero raggiunto un traguardo, lanciavano un sasso, o un oggetto simile, in un lago e contavano il numero di cerchi che si formavano.


☆ ☆ ☆

vedere un cane che si morde la coda

Quando vedete un cane che corre dietro la propria coda, quindi in circolo, potete esprimere un desiderio prima che smetta. Ma se il cane smette di correre in circolo prima che voi abbiate espresso, il desiderio non vale.


☆ ☆ ☆

per chi usa la sottoveste

Ma se non provvedete a sistemarla, il desiderio non si avverrà.


☆ ☆ ☆

se stiamo andando da qualche parte e ci prudoni i piedi

Se è il piede destro significa che dove stiamo andando saremo i benvenuti, se inceve fa prurito il piede sinistro non saremo i benvenuti…


☆ ☆ ☆

bruciare la radice di liquirizia

Se bruciate la radice di liquirizia in polvere si armonizzano le energie sia dell’ambiente che di noi stessi e se portate con voi un pezzetto di radice dentro un sacchettino di cotone favorirete… l’ amore 😉


☆ ☆ ☆

guardare la luna

Se mentre camminate o se siete fermi (è uguale), e vedete la Luna da sopra la spalla destra, questo vi porterà fortuna. Se invece la vedrete da sopra la sinistra dovreste girarvi senza parlare e guardare nuovamente la Luna da sopra la spalla destra, in questo modo la sfortuna non si presenterà e le cose continueranno normalmente.


☆ ☆ ☆

pronunciare contemporaneamente la stessa parola

A volte succede che si dicono parole in contemporanea con chi abbiamo accanto.. quando accade, dopo aver pronunciato la stessa parola contemporaneamente a un’ altra persona, dovete entrambi allacciare i mignoli della mano destra ed esprimere un desiderio. Si forma cosi una croce agganciata che terrà stretto il desiderio.

Poi ognuno dei due deve pronunciare il nome dell’altro, oppure dire insieme: “io dico spazzacamino, tu dici fumo, il nostro desiderio non ce lo leva nessuno“.


☆ ☆ ☆

se si scioglie un laccio delle vostre scarpe

E’ segno che il vostro innamorato vi sta pensando o sta parlando di voi.
Felice giornata e speriamo si sciolgano tanti lacci per voi 🙂


☆ ☆ ☆

far avverare un desiderio

Alcuni credono che per far avverare un desiderio si dovrebbe pronunciare ed eseguire questa frase: “tocca il nero e il desiderio diventa vero”.
Altri sputano tre volte dopo aver espresso il desiderio, così il diavolo non potrà opposti al suo esaudimento.
Gli antichi credevano che un desiderio si sarebbe avverato soltanto guardando o toccando qualche simbolo di fortuna come una moneta o una piccola luna argentata.
Molte tradizioni avvertono di non esprimere desideri ad alta voce, ma si possono pronunciare delle filastrocche.
Nel North Caroline, alcuni credono che si possa dire forte il desiderio, ma dopo colazione. Molte usanze avvertono di non guardare una seconda volta l’oggetto con il quale si è espresso il desiderio, o creare situazioni per esprimerlo, come strapparsi una ciglia, o spostare un oggetto per esprimere un desiderio.


☆ ☆ ☆

se vi cade un coltello o qualche altra posata potete

esprimere un desiderio prima di raccoglierlo.


☆ ☆ ☆

se non riuscite a trattenere uno sbadiglio quando sta sbadigliando qualcun’altro

potete esprimere in silenzio un desiderio… ma… se sbadiglierete di nuovo nel giro di un quarto d’ora, il desiderio verrà annullato.


☆ ☆ ☆

il venerdì

.. il venerdì è dedicato a Freya, dea nordica dell’ amore e della fecondità, era il giorno preferito per le nozze (oltre che la domenica), lo si considerava infatti l’altro giorno fortunato della settimana.

Secondo tale credenza, il venerdì tutto andava per il meglio, incluse le cosiddette cure simpatetiche e il gioco della lotteria. Chi nasceva di venerdì era come chi nasceva la domenica, purché venisse battezzato di domenica.
Il raccolto iniziato di venerdì avrebbe reso molto e tagliare in questo giorno capelli e unghie li faceva ricrescere belli, portava fortuna e benessere e si diceva anche preservasse dal mal di denti.


☆ ☆ ☆

la domenica

In genere ritenuto sempre un giorno fortunato. I nati di domenica erano nati con la camicia e si diceva che avrebbero visto e percepito molte più cose che agli altri restavano celate.
Per il suo buon auspicio, la domenica veniva spesso scelta come giorno per sposarsi.
E per chi non aveva mai lavorato di domenica si prediceva una grande benedizione: mai un uccello gli avrebbe rovinato i cereali o gli ortaggi ♡


☆ ☆ ☆

regalare un mazzo di fiori

Composto da 9 qualità di fiori, tiene lontani malanni e disgrazie a chi lo riceve… e attenzione, mai legarlo con filo o nastro nero 🙂


☆ ☆ ☆

se trovate un barile vuoto

potete appoggiare entrambe le mani ed esprimere un disiderio.


☆ ☆ ☆

se vi cade un ciglio

esprimete un desiderio. Se il ciglio ve lo strappate la magia non funziona.
Mettete il ciglio sul dorso della mano, chiudete gli occhi e soffiate dolcemente, esprimendo un desiderio. Se il ciglio vola via, il desiderio si avvererà. Non vale se soffiate troppo forte.


☆ ☆ ☆

guardare un orologio quando le due lancette sono sovrapposte

Se vi CAPITA di guardare un orologio quando le due lancette sono sovrapposte, potete esprimere subito un desiderio.
Ma ATTENZIONE, non aspettate questo momento: ciò annullerebbe la magia dell’ orologio.


☆ ☆ ☆

i 13 cicli dell’anno

Per i Celti i mesi dell’ anno erano in armonia con il ciclo lunare. I 13 cicli dell’anno venivano misurati di Luna piena in Luna piena e prendevano il nome dagli alberi sacri. A seconda del mese, in cui si effettua un piccolo rituale, potete potenziare l’ effetto includendo qualche parte dell’ albero più idoneo, come ingrediente extra o semplicemente tenendolo vicino.

  • 24 DIC 20 GEN – BETULLA
  • 21 GEN 17 FEB – SORBO ROSSO
  • 18 FEB 17 MAR – FRASSINO
  • 18 MARZO 14 APR – ONTANO
  • 15 APRILE 12 MAG – SALICE
  • 13 MAG 9 GIU – BIANCOSPINO
  • 10 GIU 7 LUG – QUERCIA
  • 8 LUG 4 AGO – AGRIFOGLIO
  • 5 AGO 1 SET – NOCCIOLO
  • 2 SET 29 SET – VITE
  • 30 SET 27 OTT – EDERA
  • 28 OTT 24 NOV – CANNA
  • 25 NOV 22 DIC – SAMBUCO

☆ ☆ ☆

se vedete un auto con un solo faro acceso

Dovete dire “perdindirindina” ed esprimere un desiderio toccandovi il naso. Se sono presenti altre persone, la prima che dice “perdindirindina” esprima il desiderio pizzicando il naso di un’altra.


☆ ☆ ☆

se vedete uno scarabeo rovesciato

Dovete esprimere subito un desiderio.


☆ ☆ ☆

se cade una ghianda mentre vi trovate sotto una quercia

dovete raccoglierla, rigirarla tre volte ed esprimere un desiderio. Per rendere la magia della ghianda ancor più efficace dovrete poi tenerla su un davanzale per tre giorni.
Questa usanza proviene dall’ antica tradizione scandinava, in cui si di metteva una ghianda sulla finestra affinché Thor, il dio del tuono e della saetta, risparmiasse la casa.


☆ ☆ ☆

se trovate un pettine

Con i denti stretti dalla parte opposta a voi, potete esprimere un desiderio. Se invece puntano nella vostra direzione, il pettine non è adatto allo scopo.


☆ ☆ ☆

se leggendo trovate una X maiuscola o una parola di cinque lettere con una X all’interno

Dovete intrecciare le dita fino alle nocche formando così cinque X… scuotete le mani per cinque volte ed esprimete un desiderio 😉